Piano Invasi, 260 milioni di euro per la gestione delle risorse idriche

Piano Invasi, 260 milioni di euro per la gestione delle risorse idriche

“Il Piano Invasi è una risposta importante alle richieste del settore agricolo”, queste le parole del ministro per le Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, che ha poi aggiunto: “un’agricoltura competitiva su tutti i mercati necessita di infrastrutture fondamentali e di territori di qualità pronti a fronteggiare le conseguenze dei cambiamenti climatici come siccità e carenza idrica. Da tutto questo dipende molto per la competitività del made in Italy e del Sistema Paese nel settore agroalimentare”.

Le dichiarazioni del ministro giungono subito dopo la firma del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con cui sono stati assegnati 260 milioni destinati in larga parte all’assolvimento delle istanze dei Consorzi di Bonifica e degli enti irrigui. 

Via libera dunque alla realizzazione di altri 57 progetti idrici, 18 di sola progettazione e 39 di progettazione e realizzazione. Si tratta di interconnessioni idriche, completamenti o adeguamenti di dighe, messa in sicurezza o ripristino di acquedotti. Con l’assegnazione di questi nuovi fondi, ammontano a oltre 900 milioni di euro le risorse complessivamente destinate al settore delle infrastrutture irrigue nell'ultimo anno.

« torna indietro