Regioni del Sud, l’importanza della formazione degli operatori agricoli

Regioni del Sud, l’importanza della formazione degli operatori agricoli

Formazione, aggiornamento, riqualificazione sono concetti imprescindibili per la qualità del lavoro di un’azienda di qualsiasi settore produttivo. Ciò vale anche in agricoltura, e in particolare per le regioni del Sud. 

La Regione Sicilia ha finanziato con quasi 3 milioni e mezzo di euro circa 70 progetti per la professionalizzazione di imprenditori e operatori agricoli delle aree rurali del territorio. I temi dei laboratori e corsi riguarderanno sostenibilità dei processi produttivi, efficientamento tecnico e delle risorse, innovazione, produzione di qualità, diversificazione delle attività, capacità di coinvolgimento dei produttori primari in reti e sistemi interprofessionali. Lo scopo è quello di imparare a porsi in modo competitivo sui mercati nazionali e internazionali. 

La tendenza si conferma anche al di là dello Stretto di Messina: in Calabria, Coldiretti è protagonista di una serie di incontri con associazioni di categoria e ordini professionali per l’implementazione di sistemi organizzativi a favore delle piccole e medie imprese che operano nelle aree rurali. 

In Puglia, è Foggia a fare da apripista, in considerazione di quanto peculiare sia l’agricoltura nell’economia della Capitanata: in queste settimane si stanno attivando corsi per operatori agricoli, figura spendibile nel mondo del lavoro in Italia e in Europa.

« torna indietro