Convocato tavolo di discussione sul prezzo dell'Olio

Convocato tavolo di discussione sul prezzo dell'Olio

È stato convocato dalla Ministra Teresa Bellanova, per oggi 4 dicembre, un tavolo di discussione della Filiera Agricola. Motivo dell'urgenza, il calo considerevole del prezzo dell'olio, che ha subito un ribasso del 20% nell'ultimo anno. Un calo (circa 3,50 euro al chilo), che riduce sensibilmente i margini di guadagno dei coltivatori, a fronte degli investimenti messi in campo per offrire sul mercato un'eccellente produzione, come è quella del nostro Olio Extravergine di Oliva.

La ragione risiederebbe nell'eccedenza della produzione proveniente dalla Spagna, rispetto a quella italiana, a tal punto da offrire ancora uno strascico (l'88% della produzione mondiale) della produzione dello scorso anno della penisola iberica.

Questo comporta il rallentamento della domanda di olio italiano da parte degli industriali e il crollo del prezzo.

La Ue, dunque, ha preparato un vero e proprio regolamento, prevedendo finanziamenti per lo stoccaggio dell'olio, della durata di sei mesi. Un modo per sostenere i costi fino alla messa sul mercato. Il primo bando, scaduto il 26 novembre, non ha visto la partecipazione della regione Puglia, già provata da xylella e gelate, con la perdita di milioni di euro destinati agli agricoltori.

Si spera, dunque, che la questione diventi una priorità del Governo in carica, che dovrà preoccuparsi seriamente di una risorsa così preziosa per il Paese, agevolando misure risolutive per l'intero comparto.

« torna indietro